News

Italy / Israel GreenMed Summit 2017

Italy / Israel GreenMed Summit 2017

Noviservice S.r.l. è stata selezionata per partecipare nei prossimi giorni 12,13 e 14 Settembre al GreenMedSummit2017 a Tel Aviv (www.greenmedsummit.com), una  iniziativa bilaterale Italia/Israele dedicata alla collaborazione tra istituzioni e aziende high tech impegnate nei settori dello smart city e green economy.

L’iniziativa, promossa da Assolombarda, Unindustria e Associazione Parchi Tecnologici,  è realizzata da GreenHillAdvisory e dalla Direzione Italia della Cukierman Investment House.

Siamo orgogliosi di comunicare questa notizia da una parte perché esprimono il riconoscimento ottenuto per i nostri risultati, ma dall’altra perché testimoniano la tensione, che da sempre caratterizza il nostro lavoro, nel ricercare l’innovazione e nel confrontarci con le realtà di settore più all’avanguardia nel mondo, una tensione che si traduce in offerte di altissimo livello per i nostri clienti.

Posted by Stefano Cocco in News
Italian Innovation Days 2016 – Singapore

Italian Innovation Days 2016 – Singapore

Noviservice S.r.l. parteciperà nei giorni 21 e 22 Novembre 2016  a Singapore agli Italian Innovation Days. L’iniziativa è promossa congiuntamente da Agenzia ITA/ICE, Camera di Commercio Italiana a Singapore, Cnr, Enea, Confindustria Servizi Innovativi, Compagnia delle Opere, Enel, Unioncamere, Unioncamere Lazio ed Unindustria, in partnership con la rete Enterprise Europe Network e con il coordinamento del  Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Corriere Innovazione ed Agi saranno Media Partner dell’evento.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con la Singapore International Chamber of Commerce, la Singapore Business Federation e la Singapore Manufacturing Federation e l’Intellectual Property Intermediary of Singapore.

La Città  di Singapore è stata prescelta in quanto leader mondiale nei settori della finanza e dell’innovazione tecnologica,  luogo adatto per imprese innovative interessate ad attrarre investimenti dall’Asia  o ad entrare in questo grande mercato come fornitori di tecnologie.

Una grande opportunità

Nel corso dei due giorni le aziende italiane selezionate avranno l’opportunità di presentare progetti di innovazione, di prodotto o di processo, ad una platea di investitori e partner industriali provenienti dai Paesi asiatici, in particolare dal mercato Asean e dalla Cina, e di approfondire l’interesse delle controparti con incontri riservati.

Attraverso gli incontri e le visite guidate le aziende italiane potranno entrare in contatto con Fondi di Investimento, Fondi di Venture Capital, Centri di Ricerca, Aziende, Agenzie di Sviluppo.

L’iniziativa è dedicata a specifici settori industriali, individuati sulla base delle richieste del mercato locale.

I settori

  • Aerospazio,
  • Cleantech
  • ICT
  • Digitale
  • Fintech
  • Green Power
  • Medtech

http://www.singaporeinnovationdays.it/

Posted by Stefano Cocco in News
SINNOVA 2016

SINNOVA 2016

Anche quest’anno Noviservice sarà presente a SINNOVA 2016, l’annuale appuntamento dell’ecosistema sardo dell’innovazione è organizzato da Sardegna Ricerche con la collaborazione dell’Assessorato regionale della Programmazione, Bilancio, Credito e Assetto del Territorio.

Per questa quarta edizione SINNOVA, dal tema Sardinia, land of innovation, apre una finestra sul mondo a testimonianza di come la Sardegna sia diventata attrattiva anche per le imprese internazionali e di come le imprese sarde competano in un mercato globale. Significativa la presenza di alcuni tra i principali colossi dell’industria digitale mondiale che hanno deciso di investire nell’Isola: Huawei, Microsoft, Accenture e Amazon Web Services. Saranno presenti inoltre circa 50 tra imprese e operatori stranieri ospiti del Forum per l’internazionalizzazione del settore ICT, organizzato dall’Assessorato regionale dell’Industria, SFIRS e ICE – Agenzia per la promozione all’estero delle imprese italiane, con l’obiettivo di avviare rapporti commerciali con le imprese sarde.

Le protagoniste del Salone saranno proprio le imprese isolane, quest’anno 133 provenienti da vari settori come ICT, Energia, Turismo e beni culturali e ambientali, Agrifood e Biomedicina. A SINNOVA 2016 le imprese avranno l’opportunità di incontrarsi e avviare nuove collaborazioni.

Ma SINNOVA non è solo vetrina: è anche conferenze, tavole rotonde, workshop ed eventi per fare il punto sull’innovazione in Sardegna. Al centro ci saranno le politiche europee e regionali per l’innovazione tecnologica e per la crescita delle nuove imprese. E poi digital transformation, droni, mobilità sostenibile, fintech, internet of things, digital fabrication e altri argomenti di frontiera.

Venite a trovarci nell’Ex Manifattura Tabacchi di Cagliari giovedì 6 e venerdì 7 ottobre, Area Imprese ICT, Stand 60.

Posted by Stefano Cocco in News
L’e-mail senza più barriere per i non vedenti
Una piccola azienda sarda, la Noviservice di Cagliari, nata come semplice fornitrice di servizi per le Poste, ora brevetta il metodo @Braille:
una sofisticata serie di software che consente di ricevere documenti di qualsiasi genere e “orientarli” su tastiere “a rilievo” o sistemi vocali

la Repubblica - Affari & Finanza
Cagliari – Il tema dell’Expo 2010 in corso a Shangai,better city better life, ben si attaglia all’azienda Noviservice che fin dalla sua nascita nel 2003 ha fatto della ricerca tesa a migliorare la qualità di vita uno dei suoi principali obiettivi. Così, grazie al progetto @braille, è stata selezionata, unica impresa sarda, per rappresentare l’Italia degli innovatori a Shanghai. L’innovazione consiste nell’aver brevettato un software che decodifica in alfabeto Braille i documenti ricevuti via e-mail, e può essere non vedente sia il ricevente che il mittente, uno qualsiasi dei due o tutti e due. L’idea è di Enrico Orrù, 36 anni, amministratore unico e proprietario di questa piccola azienda con nove dipendenti, cinquecentomila euro di fatturato e sede in una strada centrale di Cagliari con un piccolo laboratorio nel parco tecnologico Polaris alle porte della città.

La scoperta, in perfetta sintonia con il piano di completa informatizzazione della Pubblica Amministrazione, agevolerà i non vedenti che usano il computer (in Italia si calcola siano circa). «Sino ad oggi i non vedenti potevano leggere in Braille le pagine di Windows o la posta elettronica. Noi non abbiamo fatto altro che applicare una tecnologia esistente ad un segmento sul quale non era stato applicato», spiega Orrù. Sono serviti otto mesi di lavoro. «Al momento per poter ricevere una bolletta dell’Enel o del telefono scritta in braille bisogna fare una speciale richiesta e lunghe trafile burocratiche. Se gli enti che hanno contatti con i non vedenti si avvarranno del nostro software tutto sarà più semplice», continua Orrù.

La piattaforma è composta da due software installati rispettivamente sul computer che effettua la spedizione e sul ricevente. Grazie al software @Braille l’utente non vedente è in grado di codificare le informazioni inviate dal software @Senders, e a questo punto potrà scegliere la modalità di ricezione a lui più gradita: il sintetizzatore vocale che “traduce” in parlato il contenuto dei documenti o il terminale Braille di cuidispone. «Con questo metodo – spiega Orrù – gli utenti non vedenti potranno scegliere se leggere lefatture, l’estratto conto o il Cud sulla barra Braille oppure utilizzare il convertitore vocale. Il computer è corredato da un video-decoder: una sorta di tastiera i cui tasti, convertita la mail, si alzano e si abbassano consentendo la lettura con i polpastrelli delle dita».

Quando è nata sette anni fa, la Noviservice era semplicemente un partner commerciale di Postel per la Sardegna e si occupava solo di prodotti postali. «All’inizio proponevamo alle aziende e agli entidi affidarci l’invio della corrispondenza. Poi siamo passati agli applicativi informatici: dai clienti riceviamo i dati, li formattiamo e li mandiamo a Postel, che stampa erecapita». Grazie alla partnershipcon Postel Spa l’azienda ha raggiunto rapidamente una buona posizione a livello nazionale nel settore della sinergia tra postalizzazione ibrida, implementazione di software specifici, archiviazione ottica, consentendo ai clienti di affrontare, in un’ottica integrata, le diverse esigenze legate alla gestione e all’invio dei documenti d’ufficio. «La nostra missione aziendale è lo studio, la realizzazione, l’avviamento e la conduzione di sistemi informativi integrati basati sulle più aggiornate ed affidabili tecnologie disponibili. Innovazione e sicurezza sono le linee guida che ispirano la nostra azione nel confezionare proposte fruibili alla nostra clientela, che chiede il massimo delle prestazioni con il massimo della affidabilità». Nel corso del tempo, racconta il fondatore, «con i nostri progetti di ricerca abbiamo iniziato a sognare di poter fare qualcosa di realmente utile alla società, sempre però restando con i piedi ben piantati per terra. In una piccola realtà come quella della nostra regione non è semplice trovare finanziatori».

Però i fatti successivi dimostrano che quando c’è la volontà, e soprattutto un progetto serio, a volte si riesce a conseguire un obiettivo. Nel caso di @Braille un ente pubblico come Sardegna Ricerche (l’istituto della Regione che sostiene l’innovazione del siste ma produttivo e gestisce il Parco scientifico e tecnologico Polaris) ha creduto nell’azienda. «Ci hanno dato fiducia, finanziando per metà il progetto, che in tutto è costato 100.000 euro. E’ importante però cercare interlocutori anche altrove». Enrico Orrù mette una grande passione nel suo lavoro, al quale dedica «fino a quindici ore al giorno e qualche notte insonne». Sottolinea che i suoi dipendenti, tutti amici e compagni di studio di un tempo, hanno regolari contratti a tempo determinato o indeterminato. Incoraggia i suoi tirocinanti perché ritiene che alcuni giovani siano molto capaci nel campo dell’informatica: «Come per l’arte, bisogna esserci portati».

Sono 265 le aziende che rappresentano l’eccellenza italiana a Shanghai, solo una trentina provengono dal Sud e dalle Isole, una sola dalla Sardegna, che ancora una volta, sulla strada tracciata da Tiscali, si rivolge al mondo del web. Del resto l’informatica è il mezzo ideale per rompere l’isolamento, tra le cause del mancato decollo dell’industria. Intanto alla Noviservice sperano che la prestigiosa vetrina internazionale sia di buon auspicio per gli altri progetti che hanno nel cassetto: Publimap, dedicato alle affissioni pubblicitarie e Paybill, uno strumento pernuove forme di pagamento.

Tratto da Affari e Finanza – La Repubblica,  19 luglio 2010

Posted by Stefano Cocco in News